Invia questa pagina ad un amicoInvia questa pagina ad un amico
LETTERA APERTA
Alle Agenzie di Viaggi in Sudtirolo, all'ADAC ľ Reisemagazin, Amburgo
Popoli indigeni, turismo e diritti umani
A danno di persone e natura le vacanze sciistiche in British Columbia (Canada)
Logo APM
Bolzano, 16.5.2002

La Federazione protezionisti sudtirolesi (Dachverband) e il Comitato regionale della Commissione internazionale per la protezione alpina (CIPRA) invitano le agenzie di viaggio a cancellare dalle proprie offerte di vancanze sciistiche la destinazione relativa alla British Columbia in Canada, per dare un segno di solidarietà ai popoli nativi di quella zona.

Molte valli della British Columbia in Canada vengono sempre più intensivamente sfruttate dal turismo sciistico e grandi agenzie di viaggio come DerTour, TUI, Neckermann, Malbororeisen, Sturmböck Club e "ADAC-Magazin Ski 2001" offrono già pacchetti viaggio verso gli impianti di Whistler e Sun Peaks. In queste regioni montane della British Columbia vivono popolazioni indigene, che usano tutt'ora il territorio in maniera tradizionale. A loro è stato inoltre concesso il possibilità di dare o negare il consenso relativamente all'uso del proprio territorio. Nonostante questo le multinazionali dell'industria turistica premono con investimenti miliardari per la costruzione di impianti sportivi e infrastrutture turistiche. Il governo locale continua a concedere licenze senza rispettare i diritti degli Indiani.

La costruzione di impianti di risalita e di elisci - dove gruppi di turisti vengono trasportati con elicotteri sulle cime - portano in queste valli intatte conseguenze devastanti:

- sulla gente: gli indiani che vivono e fanno uso di questa terra da secoli in accordo con la natura, perdono la loro base vitale. Fino ad oggi nelle valli, che sono anche di grande importanza spirituale, potevano cacciare e pescare secondo le tradizioni tramandate dagli antenati;

- sull'ambiente: per gli impianti sciistici esistenti come per esempio Sun Peaks è stato constatato che il livello dell'acqua sotterranea è notevolmente diminuito, piante e animali sono spariti e l'intorbidimento dell'acqua danneggia i luoghi di deposizione delle uova del salmone. Specie di animali minacciate, come l'orso grizzly, perdono i propri rifugi naturali.

La Federazione protezionisti sudtirolesi sostiene la protesta che si sta levando a livello internazionale, e chiede a turisti ed agenzie a che prezzo vengono aperte nuove stazioni sciistiche in Canada. Un turismo responsabile non può essere fatto a spese dei diritti dei popoli nativi e dell'ambiente.

Kuno Schraffl, Presidente



Vedi anche:
Linkwww.gfbv.it/2c-stampa/1-01/6-3-it.htmlLinkwww.gfbv.it/2c-stampa/02-1/020423de.html
Linkwww.umwelt.bz.it/Linkwww.cipra.org/
Linkwww.ecosystem.org/BC_CVDresponsepress.htmlLinkwww.geocities.com/spabc123/frames.html
Link a indiceINDEX
Link a HomepageHOME
Ultimo agg.: 17.5.2002LinkCopyright -LinkMotore di ricerca - URL: www.gfbv.it/2c-stampa/02-2/020516it.html - WebDesign & Info E-MailM. di Vieste